top of page

Viaggi Astrali: Cosa e come fare per separarmi dal corpo fisico



Quali sono le tecniche di separazione? In quale momento devono essere eseguite?

Devo separarmi da solo o qualcosa deve volare via da me?

Domande simili sorgono sempre più spesso in chi inizia a praticare viaggi astrali o sdoppiamento dal corpo fisico.


Purtroppo, all'inizio della pratica, non è facile capirlo per tutti.

Il tema, infatti, è vasto e sarà necessario un articolo a parte per comprendere i principi di un fenomeno così "delicato", ma suppongo che queste istruzioni possono essere sufficienti per il primo successo.


Per ora parlerò solo di una parte di quest’argomento, analizzando una tecnica non standard, con la quale puoi sdoppiarti in un modo insolito dal tuo corpo fisico. Di norma per dividersi servono una serie di azioni eseguite al risveglio come: rotolare di lato, cadere o alzarsi dal corpo fisico.


Di solito al momento giusto è facile alzarsi o uscire, come se avvenisse nella realtà, ma capita, a volte, che la separazione non vada a buon fine e si senta come uno sforzo o una sensazione di peso. Vedremo oggi come risolvere queste problematiche.


Per entrare in Fase, prima devi creare uno stato favorevole al fenomeno, e questo si ottiene con una tecnica indiretta al risveglio o utilizzando la tecnica del metodo diretto (ascoltando, osservando, dondolando, rotolando, toccando ecc.), e solo dopo si manifesterà la separazione così tanto attesa.


Perché è difficile separarsi dal corpo fisico?


Nella maggior parte dei casi la causa è un inizio prematuro dell’azione di separazione, quando la tecnica, ad esempio l'ascolto, ha funzionato solo la metà. In questo caso il ronzio nelle orecchie dovrebbe essere rafforzato al massimo, idealmente come un potente ruggito, solo allora la separazione avverrà velocemente.


Per la verità, la separazione dal corpo fisico non è così facile come sembra. Nel momento della separazione si può sentire una strana sensazione di attaccamento al corpo fisico, sembra come se ci fosse un elastico che tiene attaccato il corpo astrale al corpo fisico, oppure una completa immobilizzazione (paralisi notturna).


A volte c'è una sensazione di rigidità o dualità. In questi casi, il termine "separazione" giustifica il suo nome, perché letteralmente dobbiamo “arrampicarci” fuori dal nostro corpo. Quindi, quando tutto è fatto correttamente, basta resistere e aggiungere forza e volontà per separarsi completamente.


Abbiamo però a disposizione un modo diverso: usare la tecnica dell’"aiuto" che ci permette di tagliare tutti questi fili invisibili, che a volte ci tengono così tanto nel corpo fisico.


Separazione dal corpo - la tecnica di "aiuto".


Come sapete, in Astrale vivono molte creature o con un altro termine Entità, la cui natura non è ancora nota con certezza, ma con certezza sappiamo che le creature del mondo sottile possono aiutarci!


Esperienza illustrativa del famoso viaggiatore astrale Robert Monroe:

“... finalmente nel corpo è apparsa una sensazione di calore. Quasi immediatamente ho sentito, come qualcosa (o qualcuno) che ha cominciato a dondolarmi da un lato all'altro, e dopo ha tirato ai piedi! Il tiro continuò, e alla fine riuscii a liberare un braccio del Secondo Corpo, sollevarlo e armeggiare nell'oscurità.
Ben presto le mie gambe furono rilasciate, ma la mano di qualcuno mi prese il polso - dapprima dolcemente, poi molto strettamente - e facilmente mi ha tirato fuori dal corpo fisico. Il palmo continuava a stringermi forte al polso, ed io sentii l’osso di questa mano - muscolosa e leggermente pelosa - ma non riuscivo a vedere a chi appartenesse. Inoltre ho sentito una volta, quando mi hanno chiamato per nome. Poi abbiamo iniziato il movimento e dopo un breve spostamento (durata circa 5 secondi) ci siamo fermati e il mio polso è stato rilasciato.”

Come si può vedere dall'esempio, tale esperienza può verificarsi in modo imprevisto. Qualcuno può essere tirato per le mani, altri per i piedi, ed alcuni potranno essere sollevati del tutto fino in alto. Questo spesso succede nei casi di presunti “rapimenti da parte di alieni”, che nella maggior parte delle volte è una spontanea e non riconosciuta uscita fuori dal corpo fisico.


Il vantaggio di questa situazione è che fortunatamente, essendo consapevoli di tutto ciò che sta accadendo, possiamo deliberatamente dare un comando alle creature del mondo astrale.


La piccola parte della mia esperienza l'11 novembre 2013:


" ... la separazione è stata molto dura, e ho chiesto a qualcuno di aiutarmi. Allungai il braccio in avanti e quasi immediatamente una mano mi afferrò per il braccio, tirandomi bruscamente verso di sé. Quando mi fu permessa la vista, vidi un uomo e gli dissi che da ora in poi sarebbe stato la mia guida e che mi avrebbe aiutato."

Divisioni simili, con l'aiuto delle creature astrali, mi sono capitate poche volte, due o tre, ma tutte sono riuscite senza alcuna fatica. Le guide erano sia maschi sia femmine. Con queste “strette di mano”, Robert Monroe ha fatto numerosi esperimenti, come ha spiegato nel suo primo libro "Viaggi fuori dal corpo".


Vi consiglio di provare a farne conoscenza, poiché diventerà un'aggiunta cognitiva alla tecnica insolita di oggi. Separarsi dal corpo fisico è facile Senza dubbio, avendo più esperienza con questa pratica, i problemi della separazione saranno sempre meno.


La tecnica di "aiuto" è semplice, ma molto emotiva, può sorprendere e persino spaventare, perché sperimentiamo un punto di vista diverso sul fenomeno. Probabilmente il praticante inesperto all'inizio avrà paura dell'ignoto e non oserà usare questa tecnica di separazione ed ovviamente è normale. Semplicemente devi sapere che lì nessuno ti potrà fare un reale danno.


Sfortunatamente, non ho usato questa tecnica immediatamente, sarebbe stata molto utile nel primo anno della mia pratica, quando ho avuto molte difficoltà con la separazione. Ma tu sei più fortunato di me, ora sai di questa tecnica potente, usala e sarai un passo avanti. Applicala con coraggio e goditi le sensazioni nuove e insolite.


PS: Condividi la tua l'impressione se hai già avuto un’esperienza di separazione nella quale hai usato l'aiuto delle "creature" o hai avuto un buon risultato dopo aver letto quest’articolo. Credimi, sarà molto interessante per molti viaggiatori che sperimentano uscite fuori dal corpo...


Se ti è piaciuto l'articolo… CLICCA SUL CUORICINO O CONDIVIDILO CON GLI AMICI.

Comments


bottom of page